Latest Posts

Berlin Calling

By 19:23 , ,

E' giunto il momento!
Sì, abbiamo voglia di parlarvi di lei! Sono ormai passati quasi due anni, 
ma i ricordi sono ancora così vivi, i colori così accesi, gli odori così forti
 che dobbiamo assolutamente parlarvi di lei!!
Novembre 2012
BERLIN CALLING


East Side Gallery, Berlino
"Berlyn", Gerhard Lahr




Berlino è la capitale tedesca, la capitale di una storia triste e crudele, la capitale che ha saputo più di chiunque altra risorgere, trasformarsi, affermarsi! Capitale moderna, cosmopolita e forse capitale d'Europa! La nostra prima capitale, soli e insieme... Ricordiamo quando abbiamo prenotato i biglietti, increduli, forse non eravamo completamente coscienti o forse si... e poi il giorno della partenza, all'aeroporto, due ore di anticipo, la paura di perdere l'aereo, l'ansia dei bagagli, siamo saliti, partiti, 2 ore e mezza, più lunghe del solito, Aeroporto di Schönefeld, un solo pensiero AUSGANG (uscita)! Ricordiamo ancora, il signore, di carnagione chiara, con la sua giacca grigia e il suo modo gentile di indicarci la direzione verso la stazione ferroviaria, il treno rosso, RE7, lì seduti, finalmente, consapevoli e felici! Ad accorglierci, lei, la Torre Della Televisione, per i berlinesi Torre Alex, punto di riferimento di una delle piazze principali di Berlino, Alexanderplatz, ma i nostri occhi brillano per altro... è Novembre e qui è già Natale! C’è musica, cibo, bevande, luci, decorazioni, ovunque si sente lo spirito natalizio! Berlino, ci accoglie così, con una vibrante energia e con un freddo gelido che non si avverte, no non è fredda, Berlino è calda, scotta come i vin brulè, che beviamo, seduti, mentre cade lenta, neve artificiale. E' questa l'immagine, che racchiude le nostre prime impressioni, la nostra prima serata. Siamo stati quasi cinque giorni a Berlino, forse pochi, eppure abbiamo visto tante cose, ma questa città deve essere vissuta con calma, ogni angolo nasconde un ricordo, un emozione, ovunque ci sono monumenti ed attrazioni, è una città all'avanguardia, innovativa, centro di cultura, design, architettura moderna, musei, teatri. Berlino è una città dinamica, è un continuo evolversi, rinnovarsi, senza cancellare quello che è stato, protagonista nel bene e nel male, della storia moderna, una storia che non ha cancellato, anzi, ricorda in ogni dove, per le sue strade, in cui i luoghi della memoria convivono con le tendenze più futuristiche.



Veduta su Berlino
Torre Alex, dalla nostra finestra dell'albergo
























Istantanee
Partiamo da Potsdamer Platz, uno dei luoghi che più ha risentito della travagliata storia tedesca, distrutta e svuotata dal conflitto mondiale, è oggi più che una piazza, è il centro della nuova Berlino. Ospita giganteschi edifici, che si dividono in tre aree diverse ma omogenee, la Daimler Chrysler, disegnata dal nostro Renzo Piano, il Sony Center, con la sua ultramoderna copertura in vetro e acciaio e il Besheim Centre con i suoi grattacieli. E' qui, nell'accogliente mercatino di Potsdamer Platz, che siamo ritornati ogni sera, affezionati ai gustosi currywurst e alla  spumosa birra di uno dei tanti chioschetti presenti! 

Direzione Porta di Brandeburgo
Passeggiando "Sotto i Tigli", per l'Unter Den Linden, si raggiunge la celebre Porta di Brandeburgo, costruita come arco di trionfo per la Grande Prussia, è stata al centro della Terra di Nessuno, fino a diventare oggi il monumento simbolo della capitale tedesca. A poca distanza, sorge un'altro grande edificio, il più visitato, il Reichstag, oggi sede del Bundestag, il Parlamento tedesco e simbolo della Repubblica Tedesca. Maestosa, la sua cupola di vetro padroneggia sulla città e offre una delle più belle viste su Berlino! Davanti un bellissimo parco, il cui verde fa da contrasto al cielo quasi sempre grigio. Tra la Porta di Brandeburgo e Potsdamer Platz s'incontra il silenzioso Memoriale Dell’Olocausto, una superficie composta da 2711 blocchi di calcestruzzo, detti stele, ordinati in una griglia. Un monumento pesante, spesso controverso. Camminando tra i blocchi ti ritrovi a giocare a nascondino, ma poi ti fermi, rifletti e non puoi non renderti conto dell'intento dell'architetto Peter Eisenman: il disorientamento, l'altezza differente e il fondo inclinato, ti fanno perdere il contatto con l'esterno e i pesanti blocchi, grigi e uniformi, sembrano inghiottirti, allora no, qui non si può scherzare, in questo luogo suggestivo e toccante!

Berlino
Memoriale Dell'Olocausto
Un'aria completamente diversa si respira nel polmone verde di Berlino, il Tiegarten, parco degli animali, un vero e proprio bosco, in questo periodo poi è un'esplosione delle tonalità autunnali, gli alberi si tingono di giallo e arancione, ovunque si respira un'aria fresca e rigenerante! Passeggiando lungo uno dei tanti viali, si raggiunge inevitabilmente, la "Grande Stella", una grande rotatoria al cui centro sorge la Siegessäule, ovvero la Colonna della Vittoria, che gli appassionati ricorderanno nel film di Wim Wenders, Il cielo sopra Berlino, a cui abbiamo dedicato la nostra Postcard from Berlin! Adiacente al parco, sorge una delle attrazioni che più ci ha divertito, lo zoo! Ebbene si, chi ci conosce sa, che ovunque siamo, se c'è uno Zoo o un Acquario nelle vicinanze (e non) dobbiamo farci un salto! Causa pioggia, eravamo indecisi se entrare o meno, ma alla fine non abbiamo resistito e possiamo dirvi che lo Zoologischer Garten è uno dei più belli che abbiamo mai visto, molto curato, con laghetti, fontane e molte aree in cui si può interagire con gli animali! Il parco è organizzato in maniera ottimale poichè gli animali, in ottime condizioni con grandi spazi a disposizione, sono osservabili sia se si trovano nella parte esterna, quindi all'aperto, sia se si rintanano all'interno. Insomma è stata un'esperienza stimolante e istruttiva! Ovviamente non ci siamo persi neanche l'Aquarium, enorme, con diversi piani, ciascuno dedicato ad un mondo animale diverso, marino, rettile, anfibi e insetti! Berlino è anche la città dei musei!

Un viale del Tiegarten

Zoologischer Garten
Un Orango pensieroso, Zoologischer Garten

Aquarium, Berlino
Pesce Scorpione, Aquarium


Da Est ad Ovest ci sono all'incirca 175 musei, sicuramente l'area di maggiore importanza culturale ed artistica è Museumsinsel, l'Isola dei Musei, dichiarata dall'Unesco, Patrimonio dell'Umanità! Purtroppo però quando hai i giorni contanti bisogna fare delle scelte e noi abbiamo preferito il Neues Museum, per ammirare l'indiscussa bellezza della regina Nefertiti, il cui busto è custodito in questa raccolta eccezionale di reperti di arte egiziana e preistorica e uno dei musei più visitati, il Pergamonmuseum, che ospita edifici monumentali, come l'Altare Di Pergamo e la Porta Del Mercato Di Mileto. Avendo sostenuto un'esame di Storia Del Design (Tonia), abbiamo visitato anche il Neue Nationalgalerie, progettato da Mies Van der Rohe e il Berlinische Galerie, museo di arte contemporanea (fuori dal solito circuito, ma davvero interessante)! Di sicuro però la galleria che più ci ha colpito ed affascinato e che è inesorabilmente rimasta nel nostro cuore è l'East Side Gallery! Oltre ad essere la più lunga galleria d'arte all'aperto del mondo, rappresenta un pezzo di storia, ciò che rimane del MURO più famoso nel mondo, simbolo della divisione politica ed ideologica di una nazione! L'East Side Gallery è un vero e proprio inno alla libertà e alla pace, i graffiti dipinti da diversi artisti provenienti da tutto il mondo, celebrano la caduta del muro e in seguito la fine della guerra fredda, è un'opera di un grande valore storico e simbolico, imperdibile!

Neues Museum, Berlino
Particolare geroglifici egizi, Neues Museum

East Side Gallery, Berlino
"Test the Best", Birgit Kinde, la Trabant che sfonda il muro
La maestosa e imponente cattedrale protestante, Berliner Dom, è un altro punto di riferimento nel profilo architettonico berlinese, infatti la sua cupola turchese, visibile anche in lontananza, costituisce un altro grande simbolo della capitale. Se sentite parlare delle chiese gemelle, non è uno scherzo! Sono le famose Deutscher Dom, per la comunità tedesca e la Französischer Dom, per la comunità francese, presenti nella splendida piazza Gendarmenmarkt, in stile rinascimentale, che fa da cornice ad uno dei mercatini più grandi e belli di Berlino, con un solo euro entrerete in un mondo incantato, dove regna la Magia Del Natale! Ne avete abbastanza? Forse si, ma noi speriamo di no! Perchè vi assicuriamo che non è finita qui, non vi abbiamo parlato del Checkpoint Charlie, il noto posto di blocco che collegava le due Berlino, anche se oggi resta ben poco, siete obbligati a fare un salto, è un luogo emozionante e carico di valore storico! Non vi abbiamo parlato dell'efficientissima METRO, che ci ha accompagnati meravigliosamente durante il nostro soggiorno, della scorpacciata di currywurst, dei boccali di birra, enormi, che paghi e riconsegni, del kebab di Mustafas, del Ampelmännchen, l'omino dei semafori, divenuto un' icona! Delle tubature rosa e blu, del mitico  Olympiastadion, che noi italiani ricordiamo bene grazie alla notte del 9luglio2006! E ancora... Cinque giorni a Berlino sono pochi e questo significa tanto!

Cattedrale Protestante, Berlino
Cattedrale Protestante, Berliner Dom


Dicono che Berlino sia una città difficile, una città da capire, ma noi l'abbiamo AMATA per quello che è senza sforzarci di comprenderla! Berlino è un pezzo di STORIA e resterà per sempre un pezzo della nostra storia!




You Might Also Like

10 commenti

  1. ci andrò dicembre... quanto è lontano però ancora!
    Sono carica carica di aspettative su Berlino... chissà cosa mi regalerà. :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Heiii no dai vedrai che questi mesi voleranno!!!
      Berlino a dicembre, è ancora più affascinante! Magica!
      Poi ci farai sapere :D
      Un abbraccio a te!

      Elimina
  2. ormai lo sapete.. Berlino è una delle mie città preferite! L'adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si allora ci troviamo d'accordo!
      E' lo stesso per noi! :D :D
      Un abbraccio!

      Elimina
    2. Una delle poche capitali europee che ancora mi manca. Una grave mancanza. Per adesso Bruxelles (con Bruges e Gent)... poi si vedrà!

      Elimina
    3. Noi siamo appena all'inizio! :D Berlino è stata una piacevole scoperta!
      Ad inizio settembre stavamo per prenotare per Bruxelles alla fine abbiamo scelto Praga!! Dicono che Bruges sia molto molto carina.. ci farai sapere :)
      A presto!

      Elimina
  3. Ed eccomi qui a leggere le vostre impressioni su Berlino :)

    RispondiElimina
  4. Io a Berlino ero riuscita a dedicare ancora meno giorni, davvero una toccata e fuga, eppure certe cose mi sono rimaste veramente molto impresse. Il Muro su tutte, e il fatto che, ancora oggi, dopo quasi 25 anni, si noti ancora la profonda differenza fra la parte Est ed Ovest. Berlino è segnata da cicatrici molto dolorose, eppure, come avete giustamente detto anche voi, è ammirevole come sia riuscita a risorgere e ricrearsi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione Berlino è risorta, ma senza cancellare il suo passato.
      Noi contiamo di ritornarci! E' una di quelle città che non stanca, ma in continua evoluzione! :D

      Elimina

Ogni vostro commento è un nostro sorriso!