Latest Posts

Anfiteatro Campano: Le notti di Spartaco

By 11:30 , ,


Cerchiamo sempre più spesso la bellezza, la storia e l'arte in altri paesi, spostandoci per migliaia e migliaia di chilometri, quando poi… a 5 minuti da casa disponiamo di straordinari tesori di inestimabile valore e splendore.


Anfiteatro Campano, Smcv
Anfiteatro Campano illuminato dalla luce della luna

I tre anfiteatri romani più grandi del mondo in ordine di grandezza sono il Colosseo, l'Anfiteatro di Capua e l'Anfiteatro di El Jem. L’Anfiteatro Flavio, il Colosseo, si trova a Roma ed è il simbolo per eccellenza dell’Italia e della sua capitale, l’Anfiteatro di El Jem si trova in Tunisia ed è uno dei migliori esempi di rovine romane in Africa e poi c’è l’Anfiteatro di Capua che si trova a Santa Maria Capua Vetere e verosimilmente è il primo anfiteatro del mondo romano, nonché sede della prima e rinomatissima scuola di gladiatori.
Santa Maria Capua Vetere
Anfiteatro Campano

Amphitheatre of Santa Maria Capua Vetere
Giochi di prospettive 


L’Anfiteatro Campano è celebre proprio grazie alla sua scuola di gladiatori, dalla quale proveniva il famosissimo Spartaco, il gladiatore ribelle che guidò la rivolta degli schiavi nel 73 a.C. Ancora oggi la figura di Spartaco è assocciata alle doti di coraggio e astuzia oltre che di umanità, e per molti storici è divenuto il simbolo della rivolta della classe servile contro quella padronale.

“Le notti di Spartaco” è un iniziativa volta a far rivivere l’Anfiteatro Campano, proprio attraverso la storia dello schiavo-gladiatore, divenuto l’icona più famosa dell’antica Capua e protagonista delle “passeggiate narrate tra la storia”. Per l'occasione, l’Anfiteatro è stato aperto gratuitamente dalle ore 22:00 alle ore 1:00, nelle sere del venerdi 31 luglio e sabato 1 agosto.

Potevamo mai farci sfuggire questo appuntamento serale e non ripercorrere la storia di questo luogo di inestimabile importanza?!

Durante la visita, la guida ci ha narrato la storia dell'eroico Spartaco. Il giovane nacque in Tracia da una famiglia di pastori, per miseria o per ambizione accettò di entrare nell'esercito romano, ma intollerante alla dura disciplina finì per disertare e scappare. Catturato, fu condannato alla schiavitù e successivamente, intorno al 75 a.C., fu venduto a Lentulo Batiato, che possedeva la scuola dei gladiatori a Capua. Qui, nell'arena dell'Anfiteatro Campano ha inizio la sua leggenda, Spartaco si mise a capo della rivolta del 73 a.C. e insieme ad altri gladiatori riuscì a scappare dall'Anfiteatro per rifugiarsi ai piedi del Vesuvio, dove mise su un enorme esercito. Dopo svariate vittorie Spartaco e gli altri ribelli furono sconfitti e i loro corpi nudi furono crocifissi lungo la via Appia. Ancora oggi Spartaco è ricordato come un valoroso combattente, non solo schiavo e gladiatore ma soprattutto come un eroe.
Anfiteatro Capuano
I resti del colonnato esterno

Inside Amphitheatre of Santa Maria Capua Vetere
L'Arena

Anfiteatro Capuano
Ingresso ai Sotteranei

Percorsi di luce Anfiteatro
Percorsi di luce nei sotterranei 
Santa maria capua vetere
Percorsi di luce nei sotterranei 
Un’atmosfera nuova, ben diversa dalla classica visita alla luce del sole ( Un tramonto all'Anfiteatro Campano ). Un' aura suggestiva creata dalla discreta illuminazione e dal luce delle stelle e della luna, una cornice di grande bellezza e di grande valore archeologico, che purtroppo ancora in pochi sanno apprezzare…

Il nostro è quindi un invito a non distogliere lo sguardo dal reale stato del sito, tenuto non all'altezza dell'importanza storica e artistica che possiede. Negli ultimi anni tanti sono stati gli interventi e gli eventi organizzati per la salvaguardia e la tutela di questo sito, ma non bastano..  Circa 3 mila visitatori sono stati registrati nelle prime serate della manifestazione, e seppur sia un significativo numero, non deve essere consideato come un obiettivo raggiunto anzi come l'incipit di un nuovo inizio!

Anfiteatro Santa Maria Capua Vetere
Ingresso Occidentale

Anfiteatro Capuano
Ingresso Occidentale









You Might Also Like

12 commenti

  1. Completamente d'accordo con voi! E che foto magnifiche! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre più spesso sottovalutiamo il patrimonio che abbiamo nelle nostre regioni ed un peccato quindi ci fa piacere che la pensi come noi.. grazie mille :D

      Elimina
  2. Cerchiamo sempre più spesso la bellezza, la storia e l'arte in altri paesi, spostandoci per migliaia e migliaia di chilometri, quando poi… a 5 minuti da casa disponiamo di straordinari tesori di inestimabile valore e splendore.

    Ecco. E' quello che dico sempre anche io ragazzi. Sempre.
    L'ideale sarebbe fare una cosa e l'altra :D Ammirare quel che è lontano e affondare nelle proprie radici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si :D
      L'importante è non cercare lontano quello che abbiamo qui nella nostra Terra, culla di una delle storie più belle del mondo!

      Elimina
  3. wow è davvero bellissimo.. la sera soprattutto, con questi giochi di luce, l'atmosfera è surreale.. sembra davvero esser catapultati all'epoca dei romani.. quanto è bella la nostra Italia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiii infatti troviamo che sia una gran bella iniziativa
      quella di aprire i siti di sera..
      regalano nuovi punti di vista!

      Elimina
  4. Sono sempre affascinata da questi luoghi che hanno dietro una storia così forte... mi hanno sempre appassionato!
    Che bel posto..e le vostre foto gli rendono assolutamente giustizia! Voglio un corso =)

    "Cerchiamo sempre più spesso la bellezza, la storia e l'arte in altri paesi, spostandoci per migliaia e migliaia di chilometri, quando poi… a 5 minuti da casa disponiamo di straordinari tesori di inestimabile valore e splendore."
    Amen! Io ho iniziato da poco a pensarla così, la nostra Italia è il Paese più bello del mondo da visitare, peccato che - come sempre - siamo incapaci il più delle volte di sfruttare la nostra storia e la nostra bellezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elisa, sei troppo gentile!
      È vero anche noi il più delle volte quando organizziamo un viaggio non pensiamo mai all'Italia e per questo abbiamo deciso di dare più spazio alla nostro Paese che possiede una delle più belle storie al mondo!
      Un abbraccio!

      Elimina
  5. Uuuuuuu. che bello sapere che ne abbiate scritto anche voi!
    Penso che sia un monumento misconosciuto ai più.
    Devo dire che avete fatto delle foto migliori delle mie :-P

    RispondiElimina
  6. Purtroppo è poco conosciuto, anche se, nell'ultimo periodo qualcosa sembra si stia muovendo, ma non è ancora abbastanza! Grazie gentilissimo! :D

    RispondiElimina

Ogni vostro commento è un nostro sorriso!